Studio Legale Avvocato Bartolini Forlì - via P. Mascagni n. 28, 47100 Forlì FC - Tel/Fax 0543-782646

Servizi legali

Diritto penale

Diritto civile

Diritto di famiglia

Infortuni/Incidenti
Servizi legali

Recupero crediti

Diritto del lavoro

Fallimentare

Immigrazione

...a tutela dei diritti...

CONSULENZA LEGALE, ANCHE ONLINE, PERSONALIZZATA

Archivio News

Le parolacce tra i coniugi non sono passibili di condanna penale Martedì 14 agosto 2007
La Cassazione sdogana le parolacce tra i coniugi con un “vademecum” volto a spiegare quando marito e moglie possono offendersi senza incorrere in guai con la giustizia.
Stupefacenti: la tabella dei limiti quantitavi massimi previsti dalla nuova legge Lunedì 13 agosto 2007
Fissati i “limiti soglia” massimi delle sostanze stupefacenti che costituiscono il discrimine fra l' ''uso personale'' e lo ''spaccio''.
Tabella del danno biologico di lieve entità con gli importi aggiornati Venerdì 10 agosto 2007
Pubblichiamo la tabella del danno biologico di lieve entità (sotto i 9 punti di invalidità permanente) di cui all'art. 139 del Codice delle Assicurazioni (Dlgs 209/2005) riportando gli importi relativi ai punti di invalidità come aggiornati dal Decreto del Ministero Sviluppo economico del 12 giugno 2007, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 141 del 20 giugno 2007.
Decreto Bianchi: nuove sanzioni per limiti di velocità, cellulari, alcool e stupefacenti Lunedì 06 agosto 2007
Il governo ha varato alcune misure, in vigore dal 4 agosto 2007, riguardanti inasprimento di sanzioni relative alle violazioni della sicurezza stradale. Numerose e rilevanti le novità
Omicidio colposo, guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti Domenica 22 luglio 2007
Allo stato attuale la persona che, trovandosi alla guida di un autoveicolo o motoveicolo, in stato di ebbrezza alcoolica o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, provochi un incidente stradale cui consegua la morte od il ferimenti di terze persone, risponde a titolo di colpa del proprio gesto.
Sul disturbo e le molestie “col mezzo del telefono” Domenica 22 luglio 2007
La recente pronuncia 21273/2007 della Suprema Corte fornisce l'occasione per uno spunto di riflessione su un tema alquanto importante: quello delle molestie arrecate “col mezzo del telefono”.
L'ordine di espulsione privo di indicazioni circa il mancato accompagnamento coattivo alla frontiera è atto amministrativo illegittimo Mercoledì 18 luglio 2007
Tribunale di Livorno, in composizione monocratica, Sentenza 25 giugno 2007, n. 567
Uso legittimo delle armi da parte delle forze di polizia in caso di fuga Lunedì 09 luglio 2007
La Suprema Corte, con la sentenza in commento, inverte un orientamento che aveva ampliato l’ambito di operativa applicazione dell’art. 53 c.p. e che aveva – come si vedrà infra –, seppur a precise condizioni, ritenuto giustificato l’uso delle armi da parte degli esponenti delle forze di polizia, anche in situazioni di inseguimento di fuggitivi.
Anche il cane domestico può essere pericoloso Giovedì 05 luglio 2007
Nessun cane è mansueto davanti alla legge, lo ha stabilito la Corte Suprema di Cassazione
Pene più severe per chi commette il reato di molestie telefoniche Lunedì 02 luglio 2007
La Corte di Cassazione ha inasprito la pena per chi ha l’abitudine di molestare il prossimo con squilli indesiderati. Infatti, è prevista una multa fino a 400,00 euro per ogni giorno di molestie. La Suprema Corte, infatti, ha ritenuto di dover risarcire il danno morale così provocato, quando la condotta lesiva si protrae a lungo, dal momento che è noto che le molestie insistenti, realizzate con il mezzo del telefono, recano danno al bene giuridico della tranquillità individuale.
< Precedenti  1  2  3  4  5  6  7  8  9  Successive >